SACELLO DI BACCO

Posizionato di fronte a un portichetto medievale, si tratta di un grande emiciclo in 
laterizio che fin dall'epoca della scoperta  stato riconosciuto come il Sacello di 
Bacco. L'aspetto della struttura  stato conosciuto grazie a una moneta datata al-
l'epoca di Antonino Pio: partendo dalla moneta si  scoperto che l'emiciclo circon-
dava un tempietto rotondo dove era posizionata una statua.
Il riconoscimento del Sacello di Bacco  stato dovuto ad un frammento di archi-
trave curvilineo (situato oggi nell'Antiquarium Forense) posto in ricordo del 
restauro compiuto da Antonino Pio; su questo frammento si pu notare, oltre al 
rilievo di menade danzante, una parte di iscrizione da ricollegare certamente al 
Sacello di Bacco. Un calco di questo frammento lo si pu vedere poco oltre l'emi-
ciclo, all'altezza delle piante d'alloro.
 

HOME